Crea sito

Il pensiero selvaggio di Lévi-Strauss tra prima e seconda edizione: un caso editoriale italiano?

Il pensiero selvaggio di Lévi-Strauss tra prima e seconda edizione: un caso editoriale italiano?

di Salvatore Abbruzzese, Paolo Iagulli, Lorenzo Scillitani

Nell’ultima edizione francese de Il pensiero selvaggio di Claude Lévi-Strauss (pubblicata in Œuvres, Gallimard, La Pléiade, Paris 2008), la lettura che il grande antropologo francese fornisce di Auguste Comte è notevolmente diversa da quella contenuta nella prima edizione (1962), che ad oggi è l’unica circolante in Italia (ristampata nel 2015 per i tipi de ilSaggiatore, Milano). È lo stesso Lévi-Strauss a evidenziarlo, avvertendo il lettore di essere pervenuto a rivedere il pensiero di Comte dopo aver letto, con l’attenzione che prima non aveva avuto, l’ultima grande opera del filosofo e sociologo francese, il Sistema di politica positiva. Cos’è che Lévi-Strauss vede nella riflessione di Comte (e anzi gli riconosce esplicitamente), che prima gli era sfuggito? Si tratta dell’idea secondo cui il feticismo e il positivismo, se attentamente considerati, rivelano una fondamentale affinità; il feticismo non è relegabile al solo “tempo delle origini”, ma fa sentire la sua influenza anche nel periodo del positivismo; il feticismo non deve quindi essere considerato come antitetico allo sviluppo scientifico, dal momento che esso, in quanto basato sull’attività dell’osservazione e istituente una vera e propria logica, favorì, anzi, il pensiero scientifico come lo intendiamo noi (cfr. Comte, Système de politique positive, Paris 1879-1883, vol. III, p. 93, 119 e 121). […]

download

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione clicca sul pulsante ACCETTO maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Nuovomeridionalismostudi.it utilizza solo “cookie tecnici”. Nello specifico Nuovomeridionalismostudi.it utilizza specifici plugin per monitorare l’andamento delle visite sul proprio portale. Su Nuovomeridionalismostudi.it sono presenti funzioni social collegate ai principali social network quali Facebook, Twitter, Google +, Google Maps, YouTube, Vimeo.

Chiudi