Crea sito

NMS 8 – RICERCHE

Bjarne Melkevik, Onorare l’esigenza identitaria: l’identità Saami e il diritto norvegese

Abstract: La ricerca di un modus vivendi giuridico-politico con i popoli autoctoni è dovunque all’ordine del giorno. L’autore analizza nel presente contributo il modello norvegese in seno al quale, attraverso riforme costituzionali e legislative, la Norvegia ha riconosciuto alcuni diritti sostanziali alla sua minoranza culturale, il popolo Saami (i.e. dei Lapponi). L’articolo esamina il contesto e il contenuto del diritto costituzionale attraverso il quale lo Stato norvegese riconosce discriminazioni positive a favore dei Sami. Lo Stato assicura a questa minoranza un aiuto economico, in tal modo assicurando la sua sopravvivenza culturale e politica. Il diritto politico accordato ha permesso alla popolazione minoritaria di costituire un parlamento Saami, eletto a suffragio universale da parte della sua popolazione e dotato di un’ampia competenza politico-giuridica sulle questioni lapponi.

Abstract: The search for a legal and political modus vivendi with native people is a current topic worldwide. Here the author analyses the Norwegian model in which, by means of constitutional and legislative reforms, Norway has granted substantial rights to its cultural minority: the Saamis (Lapps). This article reviews the context and content of the constitutional law by which the Norwegian government granted positive discrimination to the Saamis (Lapps). The State provides economic assistance to the Saamis in order to ensure their cultural and political survival. The political right granted to them enables the institution of a Sami parliament elected by universal suffrage by the Saamis people with sweeping politicolegal jurisdiction in Lapp affairs


__________________________________________________________________________________________

Angelo Pio Buffo, Under the Sign of Janus Rethinking Human Duties

Abstract: The image of Janus – the Two-headed deity who could look in two opposite directions – constituting the archetype of the double side of things, is an appropriate key to understanding the dual nature of human duties. Just like the ancient Roman divinity, they seem to show two inseparable and apparently irreconcilable faces: the face of limit and restraint, and the face of solidarity. Each of them fulfils important tasks. The first aims to contain the possible anomic development of the activity of claiming. The second, on the other hand, by promoting solidarity as a fundamental good of every political community, is a condition of possibility for the implementation of rights and the persistence of democracies. The awareness of the coexistence of these two faces justifies the attempt to rethink duties and to reverse a trend which, with rare exceptions, has led to their marginalisation in legal discourse and in the political institutions of liberal democracies.


__________________________________________________________________________________________

Paolo Iagulli, Azione, persona ed emozioni nella teoria sociale di Angelo Panebianco

Abstract: In questo breve articolo dedicato al recente e ponderoso volume di Angelo Panebianco Persone e mondi, che si occupa del rapporto tra teoria sociale e rapporti/affari internazionali, ho voluto evidenziare due aspetti della sua teoria sociale, più precisamente della sua teoria dell’azione (sociale): la presenza, più o meno latente, della nozione di persona e la presenza, decisamente più esplicita, della componente emozionale. Da quest’ultimo punto di vista, che è naturalmente solo uno dei molti dai quali il suo volume può essere letto e considerato, Panebianco si segnala come un brillante interprete della cd. svolta emozionale in corso nelle scienze sociali.

Abstract: In this short article devoted to Angelo Panebianco’s recent weighty tome Persone e mondi, which deals with the relation of social theory to international relations/affairs, I focus on two aspects of his social theory, or more precisely his theory of (social) action: the notion of the ‘person’ implicit in his work and the decidedly more explicit
emotional component. From the point of view of the latter, which is obviously only one of many perspectives from which his volume can be read and reflected upon, Panebianco emerges as a masterly interpreter of the ‘turn to affect’ currently underway in the social sciences.


__________________________________________________________________________________________

Davide Galimberti, Evento e corpo nella fenomenologia di Falque

Abstract: La fenomenologia francese dell’ultimo trentennio cerca di riaprire il dialogo tra la teologia e la filosofia. Qui presentiamo il pensiero di Falque e, in particolare, la sua tesi dottorale e la sua trilogia dedicata alla passione, morte e risurrezione di Gesù. Falque vuole comprendere la realtà per come si dà nella sua immediatezza senza smarrirsi nel pluralismo dei simboli e dei testi, pena la perdita del vero oggetto della conoscenza. In tal senso egli parla di evento e di corpo come luoghi privilegiati di questa immediatezza con l’essere che appare.

Abstract: French phenomenology over the last thirty years, has tried to rekindle the dialogue between theology and philosophy. We strive to present Falque’s beliefs and, in particular, his doctoral thesis and his trilogy dedicated to the Passion, Death and Resurrection of Jesus. Falque seeks to comprehend reality in its immediacy without losing himself in the pluralism
of symbols and texts, for fear of losing the true object of knowledge. In this sense, he talks about the event and the body as places that are privileged with this immediacy with what seems to appear.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione clicca sul pulsante ACCETTO maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Nuovomeridionalismostudi.it utilizza solo “cookie tecnici”. Nello specifico Nuovomeridionalismostudi.it utilizza specifici plugin per monitorare l’andamento delle visite sul proprio portale. Su Nuovomeridionalismostudi.it sono presenti funzioni social collegate ai principali social network quali Facebook, Twitter, Google +, Google Maps, YouTube, Vimeo.

Chiudi