NMS 12 – RICERCHE

Achille Benigni, L’ipotesi della flat tax nel contesto della riforma dell’imposta sui redditi: criticità e prospettive

Abstract: Il presente contributo prende in esame le recenti proposte di istituzione di una flat tax all’interno dell’ordinamento tributario italiano ed analizza i pro e i contro di un’ipotesi di riforma dell’Irpef basata sull’applicazione di un’imposta con aliquota piatta in luogo dell’attuale sistema caratterizzato da cinque aliquote, corrispondenti ad altrettanti scaglioni di reddito. Dopo alcuni cenni storici finalizzati ad inquadrare sul piano teorico il sistema dell’imposizione sui redditi, l’Autore si sofferma sui potenziali benefici derivanti dall’introduzione di una flat rate tax, anche alla luce delle esperienze degli altri ordinamenti. Quindi, passa ad analizzare le possibili criticità di tale ipotesi di riforma sotto il profilo della sua conformità ai vincoli costituzionali e, segnatamente, al principio di progressività di cui al secondo comma dell’art.53 Cost. In conclusione, pur riconoscendo l’obbiettiva difficoltà di adottare la flat tax nell’attuale momento storico, per ragioni essenzialmente economiche collegate alla crisi in atto, l’Autore ritiene che l’assetto costituzionale vigente non sia di ostacolo all’introduzione di un’imposta sul reddito ad aliquota piatta, osservando che le principali obiezioni sembrano essere soprattutto di natura ideologica.

Abstract: This paper examines the recent proposals for introducing a flat tax in the Italian tax system and analyzes the pros and cons of a hypothetical Irpef reform based on the application of a flat rate tax instead of the current system, which is characterized by five rates, corresponding to as many income brackets. After some historical notes aimed at framing the income tax system on a theoretical level, the Author dwells on the potential benefits deriving from the introduction of a flat rate tax, also in light of the experiences of other legal systems. Then, it goes on to analyze the possible critical issues of this reform hypothesis in terms of its compliance with constitutional constraints and, in particular, with the principle of progressivity, referred to in the second paragraph of Article 53 of the Constitution.
In conclusion, while acknowledging the real difficulty of adopting the flat tax model in the current moment, especially for economic reasons connected to the ongoing crisis, the Author believes that the existing constitutional framework is not a serious obstacle to the introduction of a flat rate income tax, because the main objections seem to be based on ideological reasons.


__________________________________________________________________________________________

Caterina Celeste Berardi, Oltre il mero devozionismo: il caso di Filomena Colucci e Ripalta Vasciaveo

Abstract: Questo contributo esamina due donne che tra fine ‘800 e inizio ‘900 emergono per la loro opera all’interno della diocesi di Cerignola, riuscita a rinascere grazie all’attività sacerdotale e la missione del parroco don Antonio Palladino; furono ben 32 le associazioni da lui volute o fondate e in tale contesto la figura femminile svolse un ruolo precipuo. In particolare, si distinsero Filomena Colucci e Ripalta Vasciaveo; a ognuna egli assegnò un ruolo specifico: alla prima diversi incarichi nell’ambito parrocchiale, alla seconda la responsabilità del gruppo delle Vittime Eucaristiche e delle Suore Terziarie Domenicane Regolari per la Pia Opera del Buon Consiglio.

Abstract: This study examines two women who between the end of the 19th century and the beginning of the 20th century emerged for their work within the diocese of Cerignola, who managed to be reborn thanks to the priestly activity and the mission of the parish priest Don Antonio Palladino; 32 associations were desired or founded by him and in this context the female figure played a leading role. In particular, Filomena Colucci and Ripalta Vasciaveodistinguished themselves; to each he assigned a specific role: to the first various assignments in the parish, to the second the responsibility of the group of Eucharistic Victims and the Dominican Tertiary Regular Sisters for the Pious Work of Good Counsel.


__________________________________________________________________________________________

Angelo Pio Buffo, L’ineludibile nesso. Liberalismo e idea di Nazione in Pasquale Stanislao Mancini

Abstract: L’articolo, commentando un recente volume di Daniele Stasi, esamina lo stretto legame tra il liberalismo di Pasquale Stanislao Mancini e la sua idea di Nazione. Attraverso un confronto tra il suo magistero accademico e la sua azione politica, il contributo analizza l’evoluzione del pensiero del giurista di Castel Baronia, mostrandone le linee di sviluppo e alcune incoerenze, soprattutto con rifermento alla politica coloniale.

Abstract: This paper, reviewing a recent book by Daniele Stasi, examines the close link between Pasquale Stanislao Mancini’s liberalism and his idea of Nation. Through a comparison between his academic teaching and his political action, it analyses the evolution of the Castel Baronia jurist’s thought, showing some aporias, especially in reference to colonial policy.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione clicca sul pulsante ACCETTO maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. Nuovomeridionalismostudi.it utilizza solo “cookie tecnici”. Nello specifico Nuovomeridionalismostudi.it utilizza specifici plugin per monitorare l’andamento delle visite sul proprio portale. Su Nuovomeridionalismostudi.it sono presenti funzioni social collegate ai principali social network quali Facebook, Twitter, Google +, Google Maps, YouTube, Vimeo.

Chiudi