NMS 4 – L’antropofania (Protev. 19,2)

Facebook Google + Twitter Stampa Gilberto Marconi, L’antropofania […]

Gilberto Marconi, L’antropofania (Protev. 19,2)

Abstract: L’anticlimax evidenzia un percorso in cui la scena finale, proprio per la deviazione inaspettata rispetto alla direzione fino a quel momento seguita, costituisce la meta tanto sorprendente quanto illogica del tragitto nel quale le teofanie hanno funzione propedeutica alla manifestazione umana del divino, ne costituiscono l’ambito e al tempo stesso la strada per raggiungerla.

Abstract: The anticlimax underlines a way in which the final scene, because of the unexpected swerve compared to the direction followed so far, indicates surprising and at the same time illogical aim of the way in which the theophanies have a preparatory function to the human expression of the divinity and constitute the sphere and at the same time the method to achieve it.